Panasonic illumina d’amore il Colosseo

Panasonic illumina d’amore il Colosseo

Per celebrare i 150 anni di relazioni diplomatiche tra Italia e Giappone – iniziate con il Trattato di Amicizia e Commercio stipulato nel 1866 – sono state programmate diverse manifestazioni in tutta Italia. Tra i molti eventi simbolici in programma, uno dei più importanti ha visto il Colosseo protagonista dall’11 al 13 maggio 2016 di un affascinante videomapping, realizzato con tecnologie A/V Panasonic, dal tema “Amore per l’Umanità, Amore per la Terra”.

Panasonic_Colosseo1Grazie alle light designer Motoko e Lisa Akari Ishii, e con il contributo tecnologico di aziende quali Panasonic, il Colosseo si è fatto quindi simbolo di questo legame e cornice d’eccezione per trasmettere universalmente il messaggio di amicizia, pace e amore per l’umanità e l’ambiente.

Panasonic_PT-DZ21K2_slantNove proiettori professionali compatti PT-DZ21K2 di Panasonic da 20.000 ANSI Lumen hanno dato corpo all’essenziale messaggio, regalando un gioco di luci dinamico intorno alla parola “amore”, che è stata proiettata in tutte le lingue del mondo come a comporre una scintillante costellazione. I proiettori PT-DZ21K2 (nelle foto) assicurano una straordinaria qualità e fluidità delle immagini in movimento, che alternano alla parola amore scene oniriche e pitture a inchiostro ispirate dalla tradizione giapponese.

Panasonic_PT-DZ21K2_2La prima proiezione con i vpr Panasonic, realizzata mercoledì 11 maggio alle 20.40 alla presenza della famiglia imperiale giapponese, ha visto illuminato l’Anfiteatro Flavio con immagini proiettate sulle note di una serie di brani, che fondevano tradizioni musicali italiane e giapponesi. Lo spettacolo è stato poi replicato il 12 e  il 13 maggio con proiezioni ripetute ogni 10 minuti, dalle ore 20:30 alle ore 23:00.

business.panasonic.it

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Puoi usare HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*