Daikin, nuova Pompa di Calore VRV5 con refrigerante R32

Daikin, nuova Pompa di Calore VRV5 con refrigerante R32
 
Daikin rivela ulteriori dettagli dei due nuovi sistemi VRV5 in Pompa di Calore che lancerà durante la prima metà del 2024. L’estensione della gamma Mini VRV fino a potenze di 33,5 kW e il nuovo range di unità con espulsione d’aria verticale fino a 56 kW, ampliano e si aggiungono alle già disponibili versioni Mini VRV e Recupero di Calore.
 
Progettato per supportare la decarbonizzazione degli edifici commerciali, VRV5 Pompa di Calore riduce significativamente l’impatto ambientale diretto ed indiretto, coniugando inoltre flessibilità e semplicità di installazione per cui i sistemi VRV Daikin sono già ben noti.
 
Pompa di Calore: tecnologia flessibile che si adatta a qualsiasi edificio commerciale
 
VRV5, soluzione in Pompa di Calore aria-aria, garantisce raffrescamento e riscaldamento tutto l’anno. La lunghezza delle tubazioni fino a 1.000 m agevola l’installazione in applicazioni commerciali di ogni tipologia e dimensione. Inoltre, la possibilità di scegliere tra cinque livelli di rumorosità fino a 41 db (A) assicura la conformità ai requisiti di pianificazione urbana, migliorando al tempo stesso il comfort.
 
Riduzione significativa dell’impatto ambientale degli edifici
Progettato appositamente per il refrigerante R32, il nuovo VRV5 Pompa di Calore contribuisce alla decarbonizzazione degli edifici commerciali. Il refrigerante R32 ha un ridotto potenziale di riscaldamento globale (Global Warming Potential GWP) pari a 675 e conduce il calore più efficacemente del refrigerante R410A, con conseguente minor carica necessaria. In definitiva, l’R32 permette una riduzione delle potenziali emissioni dirette di CO2 equivalente del sistema fino al 71%, in linea con le normative F-gas sui gas fluorurati.
Inoltre, le nuove Pompe di Calore hanno un’efficienza stagionale maggiore (fino al 9,1%) rispetto ai modelli precedenti, riducendo il loro impatto indiretto. L’utilizzo del refrigerante R32 rende VRV5 la scelta migliore per progetti in cui l’impatto ambientale è una priorità. Gli esperti Daikin possono supportare i clienti nel calcolo dell’impatto dell’intero ciclo di vita del VRV5 e nel raggiungimento delle migliori certificazioni BREEAM, LEED o WELL.
 
La tecnologia Shirudo garantisce la massima serenità

L’esclusiva tecnologia Shirudo brevettata da Daikin soddisfa i requisiti legali della norma IEC60335-2-40, uno standard di prodotto specifico che fa riferimento alla leggera infiammabilità dell’R32. Le misure di controllo del refrigerante integrate in fabbrica, tecnologia Shîrudo, sono certificate da terze parti e consentono l’installazione dei sistemi VRV5 in qualsiasi edificio e per qualsiasi metratura della stanza. La Tecnologia Shîrudo elimina la necessità di studi aggiuntivi, e spesso complessi, ogni volta che vengono modificati i dettagli dell’installazione e/o la disposizione degli spazi.

Unità interne smart, dedicate all’IAQ e controllo all-in-one

Come le altre serie di unità esterne VRV5, il nuovo VRV5 in Pompa di Calore è compatibile con un’ampia gamma di unità interne in R32 appositamente progettate, incluse le barriere d’aria Biddle, offrendo la massima flessibilità per ogni configurazione del sistema.
Sia le unità di ventilazione decentralizzate che le unità di trattamento aria centralizzate possono essere integrate con le nuove Pompe di Calore per garantire un ambiente interno sano e confortevole.
I controlli user friendly e intuitivi rendono le operazioni semplici e garantiscono che il sistema funzioni nel modo migliore e più efficiente possibile. I consumi energetici possono essere ulteriormente ridotti tramite connessione con Daikin Cloud Plus, la più recente piattaforma che fornisce il continuo monitoraggio dei consumi e funzionalità avanzate. Daikin Cloud Plus offre inoltre vantaggi agli installatori consentendo diagnostica e impostazioni da remoto.
George Dimou, Product Manager VRV Daikin Europe, afferma: “Mai come ora il focus sulla decarbonizzazione degli edifici e il mercato HVAC- R è stato importante e copre un ruolo determinante. Sta a noi scegliere soluzioni come il VRV5 tra quelle disponibili e passare a sistemi VRV con minor impatto ambientale.”