2N Indoor View: con l’aggiornamento diventa un dispositivo domotico

2N Indoor View aggiornamento firmware

 

Il citofono 2N Indoor View si aggiorna e diventa un dispositivo di sorveglianza e controllo domotico per le smart home grazie alla trasmissione di comandi http

 

2N, produttore di citofoni IP e di sistemi di controllo degli accessi IP, ha aggiornato il firmware di 2N® Indoor View, l’unità di risposta dell’azienda pensata per progetti residenziali di fascia alta.

Ora il citofono è a tutti gli effetti un dispositivo di sorveglianza, così come un pannello di controllo per complessi sistemi di automazione domestica. L’aggiornamento è stato progettato per soddisfare le mutevoli esigenze di chi vive in immobili di lusso in tutto il mondo.

 

2N Indoor View citofono

 

Per rispondere alle esigenze di sicurezza e comfort domestico, 2N è intervenuta sul firmware del noto Indoor View, integrando tre importanti feature:

  • Fino a quattro telecamere IP possono essere collegate ora all’unità di risposta – Non è necessario collegarle al citofono; è sufficiente che siano connesse alla stessa rete locale dell’unità di risposta. In questo modo, l’utente può utilizzare il display touchscreen a colori da 7″ di 2N® Indoor View, all’interno della propria casa, per vedere cosa sta succedendo nel corridoio, sul retro o in garage.
  • Vengono scattate fotografie dei visitatori ogni qualvolta suonino al citofono, anche in caso di chiamata persa – Molto utile nel caso in cui, ad esempio, si verifichi un’ondata di furti nella zona e i residenti vogliano accertarsi che i ladri non suonino al citofono per verificare non ci sia nessuno in casa. 2N® Indoor View, ora, cattura automaticamente le istantanee di ogni chiamata, comprese quelle perse, aggiungendole al registro delle chiamate. L’unità, inoltre, scatta più foto, migliorando la qualità delle informazioni, nel caso in cui la persona alla porta sia girata di lato o tenga la mano davanti alla telecamera.
  • L’unità funge anche da pannello di controllo domotico – 2N® Indoor View può ora inviare comandi HTTP, il che significa che è possibile controllare le funzioni domotiche, come accendere le luci, aprire le tapparelle e chiamare l’ascensore, direttamente dall’unità di risposta.

 

Claudio Bellino, Country Manager Italia di 2N Telekomunikace, ha dichiarato in merito: “Riceviamo costantemente richieste dai residenti di proprietà di lusso affinché i loro dispositivi smart garantiscano maggior sicurezza e comodità; sappiamo inoltre che gli stessi utenti non apprezzano i prodotti che non si integrano in modo efficace. Questo nuovo aggiornamento soddisfa le loro esigenze, traformando 2N® Indoor View sia in un dispositivo di videosorveglianza, che mettendolo al centro dell’ecosistema della smart home”.

 

www.2n.com