Nuove telecamere PTZ Panasonic, riprese a 0 lux fino a 350mt

Panasonic i-PRO Extreme PTZ 2020

 

Le due nuove telecamere PTZ a infrarossi Panasonic, progettate per garantire un basso livello di manutenzione, acquisiscono immagini fino a 350 metri con illuminazione 0 lux

 

Le nuove telecamere PTZ a infrarossi i-PRO Extreme di Panasonic sono state progettate per garantire affidabilità e un basso livello di manutenzione, andando così a ridurre il TCO. La gamma IR-PTZ si compone di due modelli: la WV-X6533LN – dotata di zoom 40x – e la WV-S6532LN, con uno zoom 22x.

Le due telecamere PTZ Panasonic sono capaci di acquisire immagini in condizioni di scarsa illuminazione e persino a una distanza di oltre 350 metri in ambienti privi di illuminazione (0 lux), migliorando la visibilità grazie alla combinazione di infrarossi e di un nuovo AutoFocus dotato di Cut Filter della luce visibile.

Per garantire la nitidezza delle immagini anche a lunga distanza è presente uno zoom 40x, supportato da una funzione di stabilizzazione intelligente che permette di assorbire le vibrazioni e di catturare immagini stabili anche a distanza. L’angolo di elevazione di 30 gradi consente alle telecamere di coprire anche strade in pendenza, edifici alti e aree più complesse come i posti a sedere più remoti di una tribuna.

Per contrastare gli effetti deterioranti degli agenti atmosferici, l’obiettivo delle telecamere è dotato del rivestimento idrofilo Clear Sight di Panasonic, che ostacola l’accumulo di gocce d’acqua o polvere e la formazione di macchie. Un nuovo sbrinatore incorporato, inoltre, garantisce immagini cristalline anche in condizioni meteo estreme, impedendo alla condensa o al ghiaccio di oscurare l’obiettivo.

 

Certificazione Digicert

Per garantire che i filmati siano protetti da accessi esterni non autorizzati, le telecamere vengono sottoposte a una valutazione della vulnerabilità e sono fornite di certificato Digicert (in precedenza Symantec), che include la crittografia dei dati end-to-end e la conformità a CAVP FIPS140-2 senza accesso tramite backdoor integrate.

Le telecamere WV-X6533LN e WV-S6532LN impiegano la compressione H.265 e la nuova tecnologia Smart Coding di Panasonic per ridurre il consumo di larghezza di banda e i requisiti di archiviazione. La tecnologia Auto VIQS distingue automaticamente le aree con e senza movimento e riduce il volume di dati delle seconde. Le telecamere utilizzano inoltre una funzione di Smart Facial Coding integrata che permette di riconoscere e registrare i volti con un’alta risoluzione.

 

Analisi delle aree

La licenza per l’Intelligent Video Motion Detection (i-VMD) è disponibile gratuitamente e permette agli utenti di aggiungere una funzione intelligente alle proprie telecamere di sicurezza. La tecnologia i-VMD può essere impiegata per definire le aree di sorveglianza e individuare comportamenti predefiniti o anomali. Ad esempio, la telecamera determina se qualcuno entra, perde tempo o rimuove oggetti da una determinata area, se un’auto viaggia nella direzione sbagliata su una via a senso unico e procede inviando una notifica all’operatore.

La gamma di telecamere i-PRO Extreme Panasonic è stata progettata e testata per l’utilizzo in condizioni estreme, per garantire una lunga vita utile e ridurre così il costo totale di proprietà per gli utenti. I test approfonditi di Panasonic includono la polvere, le temperature estreme, l’acqua, l’elettricità statica, le vibrazioni e le cadute così come la resistenza antivandalo in conformità a IK10. Per ridurre ulteriormente i costi di sostituzione e manutenzione, le telecamere IR-PTZ sono dotate di un meccanismo motorizzato Pan/Tilt a lunga durata, che garantisce una vita utile 4 volte più longeva rispetto ai modelli che impiegano una cinghia di trasmissione tradizionale.

 

business.panasonic.it