Conference – Ritorno al wired

Conference – Ritorno al wired

I sistemi per conferenze cablati non sono un nostalgico ripiegamento sul passato. Il wired è ancora la scelta migliore quando la privacy e la sicurezza sono prioritarie. Per questo il sistema Microflex Complete di Shure è così apprezzato in ambito governativo, legislativo, aziendale. E poi la possibilità di aprirlo al wireless non manca


Shure Microflex Complete Sistema integrato per conferenze
COSTRUTTORE Shure – USA
DISTRIBUTORE Prase Media Technologies S.p.A. – Tel. 0421/571411 – www.prase.it


Con il sistema per conferenze Shure Microflex Complete occorre superare il concetto di modularità per abbracciarne uno più ampio e dinamico: quello di interazione.

Mentre il primo è essenzialmente statico, nel senso che i moduli che costituiscono un determinato sistema si limitano a svolgere ciascuno il proprio compito ma rimangono identici a se stessi, senz’altro scambio che non sia quello funzionale, nell’interazione i diversi elementi dell’insieme, siano essi persone, dispositivi, fenomeni, sostanze, particelle o altro, si influenzano reciprocamente, modificano il proprio stato e la propria quantità di energia. Ne consegue un insieme più flessibile, adattabile, efficiente, intelligente.

L’AFFIDABILITÀ DEL WIRED

Microflex Complete di Shure rientra esattamente in questa categoria di sistemi. Nella sua capacità di interazione il sistema Shure parte dai fondamentali, vale a dire da quella tecnologia wired sulla quale i più avanzati standard wireless non sono ancora riusciti a far calare il timbro “obsolete”, e forse mai vi riusciranno.

Soprattutto nel settore delle conferenze, dove privacy e sicurezza sono irrinunciabili, i sistemi su cavo sono ancora affidabilissimi, forse i più affidabili. Microflex Complete, dunque, è essenzialmente  un sistema wired, operante  su cavo. Essenzialmente ma non esclusivamente: grazie a dispositivi come l’access point MXCWAPT e l’unità conferenze MXCW640, il sistema Shure  è anche aperto al wireless:  in questo caso la sicurezza operativa e la stabilità di trasmissione sono garantite  da una protezione digitale crittografica e da una tecnologia RF sui 2,4 e 5 GHz anti-interferenza.

Alcuni elementi del sistema Shure Microflex Complete: procedendo da sinistra verso destra si riconoscono le interfacce MXCMIU-FS, MXCMIU e MXCMIU-FL, l’unità per votazioni MXC630 e l’unità conferenze MXC640, queste ultime due dotate di microfoni a collo d’oca.

CONFERENZE CON 3800 PARTECIPANTI E 31 CANALI INTERPRETI

Queste caratteristiche fanno di Microflex Complete un sistema particolarmente indicato per le riunioni di consiglio, le conferenze aziendali e governative, i procedimenti legislativi e gli eventi formativi.

Il sistema ruota attorno all’hub DIS-CCU, che di base supporta fino a 250 unità di discussione e due canali per traduzione simultanea; grazie a funzioni opzionali e a dispositivi di espansione, le sue possibilità possono essere estese fino ad abbracciare 3800 conferenzieri, 31 canali interpreti e 200 traduttori.

L’hub DIS-CCU coordina tutti gli elementi che costituiscono il Microflex Complete, vale a dire le varie unità per conferenze e votazioni MXC615, MXC620, MXC630 e MXC640, le interfacce MXCMIU, MXCMIU-FS e MXCMIU-FL, la console interpreti MXCIC, i microfoni a collo d’oca MXC416/420 e tutto il resto.

L’unità DIS-CCU è un po’ il centro gravitazionale attorno cui orbita il sistema Microflex Complete: nella configurazione base può gestire fino a 250 unità di discussione e due canali per traduzione simultanea, ma grazie a funzioni opzionali e a dispositivi di espansione può arrivare a controllare conferenze con 3800 partecipanti, 31 canali interpreti e 200 traduttori.

UN MICROCOSMO IN CONTINUA ESPANSIONE

Vediamo alcuni di questi componenti, a cominciare dall’unità MXC640. Dotata di touchscreen multi-lingue da 4,3”, quest’unità conferenze può essere configurata per l’uso da parte del presidente, di un delegato o, in condivisione, di una coppia di delegati.

Il presidente può visualizzare l’elenco degli speaker attivi e di quelli in attesa, controllare da remoto i microfoni, avviare una sessione di votazione e, utilizzando il software opzionale SW6000 (vedi box), visualizzare l’agenda della conferenza e selezionarne elementi specifici.

Un lettore  di ID card integrato permette di utilizzare schede NFC per l’identificazione dei partecipanti. Attraverso il software SW6000 è altresì possibile limitare l’accesso al sistema, il tempo di intervento dei delegati e altri parametri.

La già menzionata MXCW640, che è la versione wireless della MXC640, dispone in più di microfono ambientale e di mini-USB per ricarica esterna.

L’unità per conferenze MXC640: il touchscreen da 4,3” consente di effettuare votazioni, di visualizzare l’agenda della conferenza, di avere informazioni sui delegati e altro ancora.

Un altro importante componente del sistema è la console interpreti MXCIC, concepita specificamente per impieghi wired e dotata di 8 pulsanti a relè, uscite multiple per auricolari e cuffie, lettore di card NFC e porta USB per salvare e richiamare  i setting; la MXCIC dispone di etichette in Braille e di segnali acustici come supporto per interpreti non vedenti.

Montata sotto il tavolo o all’interno di mobili o scatole da pavimento, l’interfaccia multipla MXCMIU – ecco un altro componente del sistema – fornisce alle basi per microfoni MXCMIU-FS e MXCMIU-FL o a sorgenti audio esterne tutte le connessioni per dialogare con l’unità centrale DIS-CCU attraverso una rete DCS-LAN. Le basi MXCMIU-FS/FL possono così essere montate a filo su tavoli, podi e leggii.

La MXCMIU può servire una o due basi ed è dotata di porte in/out LAN, due connettori HDMI, un ingresso microfonico XLR e uno switch ground/lift che interrompe gli anelli di massa. La forza di interazione su cui si basa il sistema Microflex Complete,  lo si sarà intuito, è di gran lunga più potente ed efficace della semplice modularità, tant’è vero che la troviamo nell’universo, a livello di fisica delle particelle. In questo senso il sistema Shure può essere visto come un microcosmo in continua espansione e complessificazione, quindi capace di adattarsi benissimo alle esigenze di chi lavora nel settore delle conferenze.


PREZZI

MXCW640 € 1.622,60
MXC649 € 1.457,90
MXCMIU-FL € 317,20
MXCIC € 2.067,90
MXC630-F € 1.128,50
MXC416/C € 280,60
MXC620-F € 1.012,60


CONFERENCE MANAGEMENT SW6000, POTENTE COME UN MICROSCOPIO

L’SW6000 costituisce un altro e importante passo lungo la strada dell’interazione. Questo software consente di controllare le funzioni del Microflex Complete con l’accuratezza, la precisione e la potenza analitica di un microscopio. Per praticità, le funzioni sono suddivise in cinque categorie:

1) – gestione dell’incontro e dell’agenda;
2) – gestione dei dialoghi;
3) – informazioni sui partecipanti e loro ruoli;
4) – controlli e interfacce;
5) – applicazioni a uso dell’amministratore, del presidente e dei delegati.

Per dare un’idea della potenza operativa di questo software diciamo solo che la categoria 2 (“gestione dei dialoghi”) comprende funzioni come il controllo dei microfoni da PC, la visualizzazione dei risultati delle votazioni (mimic/synoptic), il controllo del tempo di intervento per ciascun partecipante e l’assegnazio-ne dei microfoni secondo il nome dei conferenzieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Puoi usare HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*