BenQ presente a EduTournée 2018, il roadshow della tecnologia e dell’innovazione applicate alla formazione, con uno spazio demo e un intervento sulla didattica interattiva – Firenze 18-20 ottobre

BenQ

Dopo la prima tappa tenutasi a Modena, ritorna EduTournée 2018 il roadshow formativo dedicato alle potenzialità delle tecnologie multimediali per la didattica che si terrà a Firenze, all’interno della fiera Didacta 2018, da giovedì 18 a sabato 20 ottobre.

L’evento si rivolge ai responsabili tecnici di istituti e università, progettisti e manutentori, dirigenti scolastici e animatori digitali, docenti, ma anche a chi è coinvolto nella progettazione, fornitura, installazione di soluzioni e tecnologie, come architetti, ingegneri, geometri, periti, system integrator, progettisti di sistemi audio, video e domotici.

BenQ approfondirà il ruolo della tecnologia nell’evoluzione e trasformazione della didattica interattiva. In particolare, Alessandra Ollano, Key Account Manager B2B di BenQ Italy, farà un’analisi delle diverse forme e modalità di interazione didattica e della sua recente evoluzione: le dinamiche e i fattori che negli ultimi anni hanno prodotto una profonda trasformazione nella comunicazione e nell’interazione didattica, rendendole di fatto più efficienti e pervasive sia all’interno che all’esterno delle aule scolastiche, e il ruolo fondamentale della tecnologia visuale in questo processo di cambiamento che è tuttora in atto.

All’interno dell’area demo, il pubblico avrà modo di provare il monitor interattivo 4K UHD BenQ RM6501K, sperimentandone i numerosi vantaggi, come la scrittura manuale finalizzata all’apprendimento collaborativo, la tecnologia Eye-Care per la tutela della vista, l’app per prendere appunti EZWrite 4.0 Lite, il software InstaQShare per l’interazione wireless.

Il modello RM6501K, grazie alla possibilità di un posizionamento preciso, garantisce un’esperienza di scrittura manuale semplice e fluidissima, in grado di potenziare con efficacia l’interazione all’interno della classe e la partecipazione degli studenti.

Il monitor RM6501K viene fornito con penne doppie che permettono a due utenti di scrivere o disegnare simultaneamente con colori diversi, ideale per dinamiche attività in classe. Ciò permette agli insegnanti di creare un’esperienza di apprendimento più coinvolgente, utilizzando due penne per scrivere e sottolineare con due colori diversi, eliminando la necessità di cambiare colori come in un tradizionale scenario di classe. La tecnologia touchscreen avanzata (IR touch) fornisce all’RM6501K la capacità di mostrare naturalmente diversi spessori di pennellata, sulla base di diversi tipi di strumenti utilizzati per scrivere o disegnare sullo schermo, offrendo agli educatori e agli studenti un’esperienza di scrittura più naturale. Il display è in grado di rilevare le pennellate create con le dita, con lo stilo IFP, con il pennello, da acquerelli o anche con la matita. Questa funzione unica rende l’RM6501K ideale per il disegno e la creazione durante le lezioni di arte. La tecnologia Flicker-Free certificata da TUV elimina il flickering, fornendo un’esperienza di visione priva di sfarfallii, mentre la tecnologia Low Blue Light, anch’essa certificata da TUV minimizza l’esposizione alla luce blu per ridurre l’affaticamento degli occhi. Lo schermo antiriflesso riduce i riflessi, rendendo i testi più leggibili e le immagini più chiare.

BenQ-RM6501K-scheda-tecnica-

 

Dal 18 al 20 ottobre le giornate di studio si terranno
a Firenze presso la Fortezza da Basso, viale Filippo Strozzi 1, dalle ore 9 alle 17.30

PER REGISTRARSI il 18 ottobre clicca qui

PER REGISTRARSI il 19 ottobre clicca qui

PER REGISTRARSI il 20 ottobre clicca qui

Per maggiori informazioni sulle soluzioni per la didattica BenQ: clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Puoi usare HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*