Expo | ISE 2020. Zingali, il suono tra high-end e pro

Un’ampia produzione di diffusori home, caratterizzati dalla tromba in legno Ominiray a profilo circolare sviluppata direttamente dall’azienda: un elemento così caratterizzante del “suono Zingali”, quasi una firma.  A questa gamma prodotti si affiancano diffusori  per il settore pro, con altrettanto stile e qualità sonore

Nello Z82C già la tromba in legno massello con la gola circolare collega questo diffusore alla produzione home/high-end di Zingali. Satellite a due vie e tre altoparlanti, tutti con magnete al neodimio per ridurre ingombri e peso, argomenti sempre molto sentiti in ambito pro. Driver da 75 mm per la gamma alta, coppia di woofer da 200 mm ad alta escursione con bobina mobile da 75 mm. Box in multistrato fenolico di betulla con trattamento marino; finitura antigraffio disponibile in vari colori RAL.

Lo Z82C e il profilo della tromba in legno, una vera e propria firma dei diffusori Zingali: una soluzione progettata e realizzata in casa.

Su richiesta il diffusore può essere equipaggiato con varie soluzioni di connettori; possibilità di avere anche i doppi connettori per realizzare la doppia amplificazione separata. Gli altoparlanti sono allineati meccanicamente in modo da avere un centro di emissione sonora in fase e coerente, a tutto vantaggio sia della ricostruzione dello stage che della completezza dalla risposta in frequenza. Tra le caratteristiche tecniche dello Z82C la tenuta in potenza di 4000 watt di picco, la sensibilità di 105 dB e l’SPL di 130 dB. Nella stessa serie il modello Z56V: in questo caso gli altoparlanti utilizzati sono lo stesso driver dello Z82C con la tromba in legno, per la gamma medio-bassa ci sono tre midwoofer da 130 mm con bobina mobile da 38 mm.

Il corposo subwoofer ZW410H che utilizza quattro woofer da 250 mm; nel modello top di gamma ZW810i il numero di questi altoparlanti sale a otto.

Altoparlanti di diametro più piccolo hanno permesso di realizzare uno chassis più stretto di quello dello Z82C: 400 mm in questo caso, mentre sono appena 260 per lo Z56V. Per completare la gamma bassa dei due satelliti della serie Z sono disponibili cinque subwoofer, tra i quali lo ZW410H che utilizza quattro woofer da 250 mm sviluppati con il metodo FEA per l’ottimizzazione del sistema magnetico, le sospensioni e le caratteristiche elettroacustiche con l’obiettivo di combinare elevata tenuta in potenza e massimo SPL riproducibile senza distorsione. 2000 watt RMS e ben 8000 di picco, con una sensibilità di 104 dB e una pressione sonora massima che tocca i 143 dB di picco. Anche in questo caso connessioni personalizzabili come tipologia; anche il colore di finitura è un optional che il cliente può selezionare.

Due delle possibili combinazioni all’interno della serie Obelisk: satelliti e subwoofer hanno la stessa larghezza di appena 211 mm.

I sistemi Obelisk sono dedicati alle situazioni dove lo spazio a disposizione è particolarmente ridotto, i piccoli club dove si suona dal vivo ad esempio. In questi caso Zingali propone il subwoofer ZW206, con doppio woofer da 165 mm in grado di gestire fino a 1600 watt con un SPL massimo di 123 dB. Subwoofer che può essere abbinato ai tre satelliti Z42, Z44 e Z48: tutti abbinano al driver caricato a tromba (1.4 o 1.7 pollici a seconda del modello) woofer da 100 mm (2, 4 o 8 unità a seconda dei modelli). Quello che si ottiene è uno chassis che sia nel subwoofer che nei satelliti è largo poco più di 200 mm e i moduli possono essere abbinati e agganciati facilmente tra di loro per numero e posizione così da realizzare degli array in base alle singole esigenze.