Expo | ISE 2020. Biamp, soluzioni per i large venue

Expo | ISE 2020. Biamp, soluzioni  per i large venue

Tra le novità presentate Biamp ci sono lo speaker direzionale LVH-900, diffusori a sospensione, un preampli multizone e maggiore integrazione con il protocollo Dante

Molta carne al fuoco anche per Biamp, brand conosciuto oltreoceano (dove risiede) e specializzato nella produzione di dispositivi per il commercial audio e il rental. Nell’edizione ISE 2020 l’azienda statunitense ha diversificato i corner espositivi, esponendo diverse new entry.
Parliamo prima di tutto del diffusore direzionale (tecnologia beamforming a tromba) Community LVH-900, che a detta della stessa azienda offre la massima potenza, la più ampia larghezza di banda e la copertura più coerente di qualsiasi altro prodotto point source di grande formato sul mercato, garantendo una distribuzione del suono precisa, fluida, uniforme e a gamma completa.

Progettato sia per la riproduzione di musica che per il parlato e disponibile in modelli per interni ed esterni, il Community LVH-900 è stato studiato per essere utilizzato come altoparlante principale per arene, teatri, stadi, luoghi di culto e altri ambienti di tali dimensioni.
Ciascun LVH-900 è composto da quattro driver per le basse frequenze da 12 pollici, tre midrange a compressione Community M200 e quattro tweeter a compressione da 1,5 pollici. Utilizzando tecniche in attesa di brevetto, tutti gli altoparlanti si allineano su una singola guida d’onda triassiale che va a riempire l’intera facciata del mobile (36×31 pollici).

lo speaker P30DT, dotato di protezione da sovraccarico per operazioni fail-safe 24/7.

Audio overhead

Un altro tipo di diffusore introdotto a ISE è il P30DT, speaker a sospensione bidirezionale che condivide il design del suo fratello maggiore, il P60DT, e utilizza gli stessi driver dell’altoparlante a soffitto CM30DTD (un woofer da 4,25 pollici e un tweeter da 1 pollice), con caratteristiche acustiche e prestazioni abbinate. Ideale per ambienti di vendita al dettaglio e di ospitalità, offre la stessa qualità di riproduzione acustica su tutto lo spettro delle frequenze rispetto al resto della famiglia “pendant” Biamp e la sua ampia area di copertura consente l’installazione di un numero inferiore di diffusori, mantenendo un’eccellente intelligibilità del parlato. Il P30DT è dotato di una porta bass reflex e di un’esclusiva funzione di protezione da sovraccarico per operazioni fail-safe 24/7. Disponibile in bianco o nero, il P30DT utilizza un trasformatore commutabile in più posizioni per il funzionamento a tensione costante, rendendolo una scelta eccellente per una vasta gamma di applicazioni audio.

Un occhio all’hospitality

Biamp strizza l’occhio anche al mercato dell’hospitality con il Prezone2, soluzione multi-zona dall’interfaccia intuitiva che permette il controllo della sorgente audio. Il Prezone2 è infatti un preamplificatore stereo dual-zone abilitato alla selezione e al controllo volume della sorgente audio in due zone separate. Utilizza il design semplice dell’interfaccia utente introdotto con il precedente Prezone1, consentendo agli utenti finali senza esperienza nei sistemi audiovisivi professionali di controllare sia la sorgente audio che il volume in due aree. Gli utenti finali possono anche utilizzare facilmente funzionalità di indirizzo pubblico come chiamate e avvisi di emergenza. Il pannello frontale di Prezone2 fornisce un riscontro immediato dello stato operativo con funzionalità a pulsante per la selezione della sorgente e manopole di volume separate per ciascuna zona. Supporta, inoltre, ingressi per due microfoni che possono essere facilmente mixati con una delle quattro sorgenti audio in ciascuna zona, mentre sono supportate sia la modalità di suddivisione in zone che quella di tutte le chiamate.

A vantaggio degli installatori ci sono gli ingressi e le uscite del pannello posteriore disposti in modo intuitivo, da sinistra verso destra in ordine decrescente di livello di priorità audio, con controlli individuali per volume, guadagno ed EQ disponibili per ciascun livello. Sono supportati entrambi i connettori RCA ed Euroblock e ogni canale di uscita è dotato di un interruttore mono/stereo indipendente sul pannello posteriore per una maggiore flessibilità.

Il TesiraConnect TC-5D, che offre maggiore integrazione con Dante.

Dante l’immancabile

Si espande anche la linea TesiraCONNECT con l’introduzione proprio a ISE di TesiraCONNECT TC-5D. Il nuovo dispositivo a doppia rete consente ai progettisti di integrare sia AVB che Dante® nelle loro soluzioni AV, sottolineando l’impegno di Biamp nel supporto multiprotocollo e fornendo agli integratori gli strumenti di cui hanno bisogno per fornire soluzioni complete. Con il TC-5D, i progettisti e gli integratori possono facilmente collegarsi e alimentare tramite PoE+ sia i dispositivi Dante che Biamp AVB nello stesso sistema, senza necessità di configurazione.

Il nuovo TC-5D è progettato per supportare una vasta gamma di casi d’uso, dai clienti che utilizzano un backbone aziendale Dante per collegare insieme più sale conferenze Biamp, alle soluzioni che devono combinare i prodotti Biamp Tesira con i comuni dispositivi Dante come console di missaggio o microfono wireless sistemi.

Sia TC-5D che l’attuale modello TC-5 sono dotati di cinque connessioni di rete, quattro delle quali sono porte RJ-45 con alimentazione PoE+ che supportano la connettività a cavo singolo.
Queste le disponibilità dei vari prodotti: già disponibile il Prezone 2; i Community LVH-900 arriveranno nel secondo trimestre del 2020, alla pari dei P30DT; l’ultimo ad arrivare sarà il TesiraConnect (Q3/2020).