Panasonic, una rivoluzione nella tecnologia DECT a cella singola

Panasonic, una rivoluzione nella tecnologia DECT a cella singola

Antonella Sciortino, Marketing Manager di Panasonic Communication Systems in Italia, riflette sulle più recenti innovazioni in materia di soluzioni di telefonia aziendale, nonché sui loro vantaggi per le imprese e per l’intero settore delle telecomunicazioni

 

La storia ci insegna che, nel corso degli anni, le possibilità di evolvere il proprio business si sono moltiplicate esponenzialmente. Anche per quanto riguarda i sistemi di comunicazione continuiamo ad assistere ad un cambiamento significativo che coinvolge sia le piccole che le medie imprese.

Fino ad oggi, infatti, le PMI in cerca di un sistema di comunicazione cordless avevano due possibilità: optare per una soluzione a cella singola oppure per un sistema DECT multicella. Entrambe le scelte presentano però pro e contro. Una soluzione a cella singola consiste in una rete radio locale per telefoni DECT, e rappresenta l’opzione più utilizzata negli ambienti SOHO (piccole aziende e home office), potendo supportare da 4 fino ad un massimo di 6 chiamate contemporaneamente. Si tratta di una soluzione conveniente e semplice da installare, ma con due principali limiti: un’area di copertura contenuta e la non scalabilità. D’altra parte, le soluzioni multicella sono state pensate per luoghi quali negozi o uffici con magazzini annessi che contano 10 dipendenti o poco più. Sono tra le soluzioni più costose e difficili da installare, richiedendo spesso l’intervento di tecnici altamente qualificati.

 

La tecnologia si evolve insieme alle esigenze del business

A seguito dei mutamenti che hanno caratterizzato recentemente il mondo delle imprese inaugurando nuove esigenze, quale quella di avere dipendenti e collaboratori sempre più connessi e operanti in modalità mobile e flessibile, anche lo sviluppo di tecnologie DECT a cella singola ha subito un’evoluzione.

L’arrivo sul mercato delle nuove soluzioni a cella singola ha rappresentato l’elemento di svolta. Mentre i sistemi di comunicazione tradizionali sono limitati a 8 telefoni registrati e 8 linee SIP per numeri pubblici in grado di gestire 8 chiamate simultaneamente (8x8x8), ora le possibilità sono raddoppiate. La nuova e rivoluzionaria tecnologia DECT a cella singola supporta infatti 16 telefoni registrati e 16 linee SIP per numeri pubblici, permettendo di gestire fino a 16 telefonate contemporaneamente.

 

Nuove opportunità di mercato

L’introduzione di questa nuova tecnologia consente – va da sé – a nuove fasce di mercato di compiere la propria digital transformation e di fruire di una qualità della comunicazione aziendale prima inaccessibile. Infatti, il DECT a cella singola non è più destinato solamente all’home office o ai piccoli negozi, ma è anche pensato per essere impiegato nelle operazioni logistiche in diversi settori, ad esempio negli studi medici, nei ristoranti, nei negozi … Inoltre, la nuova soluzione DECT a cella singola permette alle imprese di risparmiare davvero sul budget: basti pensare che il suo costo di installazione è inferiore del 50% rispetto a quello di una soluzione multicella equivalente.

I benefici non si limitano agli utilizzatori. Questa tecnologia apre uno scenario di vantaggi commerciali anche per i rivenditori: la società Transparency Market Research, che si occupa di ricerche di mercato, ha previsto ad esempio che tra il 2017 e il 2027 il mercato europeo delle soluzioni DECT IP a cella singola e multicella vedrà un tasso di crescita annuale del 6,2%. Ciò fa presagire che una percentuale importante di questa domanda di mercato possa essere coperta dalle soluzioni a cella singola, che essendo più convenienti e semplici da installare e non richiedendo interventi tecnici, potrà rappresentare la soluzione ideale per un numero sempre maggiore di aziende.

 

Pionieri della tecnologia

I sistemi Panasonic DECT a cella singola si sono velocemente evoluti, per passare da 4x4x4 a 8x8x8, fino agli attuali 16x16x16. La più recente tecnologia brevettata combina un sistema a doppia frequenza radio con una funzione di differenziazione rapida, il tutto in una singola unità che risolve finalmente l’annoso problema delle interferenze tra frequenze radio.

 

Un impatto percepibile in tutto il settore

L’impatto che ci aspettiamo che queste innovazioni avranno sul settore delle telecomunicazioni è enorme. Da un lato, i provider non avranno più bisogno di differenziare l’offerta proponendo sia soluzioni a cella singola che sistemi multi-cella per soddisfare le esigenze dei clienti, e potranno fare a meno quindi di investire in complicati test di interoperabilità e nella formazione tecnica su due tipi di soluzioni. La proposta di un’unica soluzione semplificherà notevolmente i processi e migliorerà la gestione del ciclo di vita dei prodotti. Al tempo stesso, i rivenditori potranno sfruttare i vantaggi derivanti dall’ottimizzazione del processo di apprendimento e di utilizzo, con una conseguente riduzione del TCO.

Le imprese in espansione, invece, non saranno più costrette ad investire in un’infrastruttura multicella per poi dover migrare ad un sistema a cella singola, e questo eviterà loro ulteriori costi.

“Risiede proprio nella semplicità, unita alla loro capacità di stare al passo con l’evoluzione tecnologica, il valore aggiunto dei sistemi a cella singola, valore che ci aspettiamo permetterà a questa tecnologia di prosperare nel settore delle telecomunicazioni. Sistemi come la soluzione DECT Panasonic a cella singola KX-TGP700 rappresentano un esempio di innovazione in questo contesto” ha aggiunto Dario Roncelli, Sales Manager PBX/SIP di Panasonic Communication Systems in Italia.

business.panasonic.it