Panasonic celebra il 30° anniversario delle Paralimpiadi da TOP sponsor

Panasonic celebra il 30° anniversario delle Paralimpiadi da TOP sponsor

Panasonic fornirà soluzioni e attrezzature professionali per le Olimpiadi e le Paralimpiadi invernali di PyeongChang 2018, che quest’anno celebrano il 30° anniversario.

Panasonic Corporation, sponsor TOP delle Olimpiadi e partner globale ufficiale delle Paralimpiadi, ha annunciato la gamma completa di attrezzature e soluzioni professionali che metterà a disposizione a supporto delle XXIII Olimpiadi Invernali (Giochi olimpici invernali di PyeongChang 2018) e delle XII Paralimpiadi invernali (Giochi paralimpici invernali di PyeongChang 2018), che si terranno quasi interamente nella contea di PyeongChang, in Corea del Sud. Lavorando in stretta collaborazione con il Comitato Olimpico Internazionale (IOC), il Comitato Paralimpico Internazionale (IPC), il Comitato Organizzatore di PyeongChang per le Olimpiadi e le Paralimpiadi Invernali del 2018 (POCOG) e con la società Olympic Broadcasting Services (OBS), Panasonic offrirà le proprie più innovative attrezzature tecniche per tutte le cerimonie di apertura e di chiusura, per gli impianti delle gare e per le sedi delle trasmissioni radiotelevisive.

Panasonic è uno dei TOP sponsor (laddove TOP è l’acronimo di “The Olympic Partner”, ovvero il livello di sponsorship più elevato che durerà in base a un accordo fino alle Olimpiadi di Parigi 2024) da diverse edizioni delle Olimpiadi, a partire da quelle invernali di Calgary del lontano 1988; le Olimpiadi invernali di PyeongChang 2018 segneranno dunque il 30° anniversario che vede il brand giapponese legato ad un evento globale così importante. Grazie a tecnologie AV all’avanguardia, Panasonic ha contribuito a rendere memorabile ogni edizione dei Giochi Olimpici negli ultimi tre decenni. Seguendo la scia dei successi ottenuti l’estate scorsa con le Olimpiadi di Rio 2016, Panasonic fornirà le più recenti apparecchiature AV e le più innovative soluzioni di projection mapping, che saranno protagoniste assolute durante la cerimonia di apertura, prevista per il 9 febbraio, e per quella di chiusura. Nello specifico, Panasonic fornirà allo Stadio Olimpico circa 80 proiettori compatti ad alta luminosità PT-RZ31K/RQ32K da 30.000 lumen, oltre a diversi Live switcher 2ME2 della gamma Broadcast serie AV-HS6000, ed un’intera gamma di sistemi AV.
Inoltre, negli impianti che ospiteranno le competizioni, l’azienda installerà ben 42 dei propri sistemi e display video a LED, coprendo un’area complessiva di 1.640 mq con schermi della gamma professionale.

Con una presenza imponente all’interno delle Olimpiadi invernali di PyeongChang 2018, Panasonic si sta imponendo sempre più anche sul mercato dei sistemi audio professionali. L’audio dinamico fornito dagli altoparlanti line-array RAMSA della casa giapponese, ad esempio, renderà ancora più entusiasmanti le competizioni previste in quattro diverse aree: il trampolino di salto con gli sci, i circuiti da snowboard, le piste di sci alpino di Yongpyong e il Parco Olimpico di Gangneung. Gli stessi saranno anche il banco di prova per un nuovissimo sistema integrato di distribuzione multi-video e telecamere a 360 gradi, che l’azienda svelerà sul mercato solo nel 2020.

Il sistema di telecamere broadcast P2HD di Panasonic è stato scelto come supporto tecnologico per tutte le registrazioni degli eventi di PyeongChang 2018. L’azienda presenterà, inoltre, un ampio numero di dispositivi broadcast, tra cui il camcorder AJ-PX5000G dotato di codec AVC-ULTRA3, al prossimo IBC (International Broadcasting Center). I Giochi invernali PyeongChang 2018 rappresenteranno la 13ª edizione delle Olimpiadi – la prima è stata quella di Barcellona 1992 – in cui la tecnologia digitale di Panasonic verrà utilizzata come formato di registrazione ufficiale.

business.panasonic.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Puoi usare HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*