Urmet presenta Yokis Pro, l’app di configurazione per gli installatori

Urmet presenta Yokis Pro, l’app di configurazione per gli installatori

Urmet presenta nell’ambito della propria offerta di prodotti per l’automazione l’applicazione Yokis Pro, strumento nato per semplificare la realizzazione degli impianti radio Yokis.

Il Gruppo Urmet – realtà italiana con presenza internazionale che progetta, sviluppa e commercializza prodotti e sistemi nei settori della comunicazione e sicurezza integrata dell’edificio – presenta nell’ambito della propria offerta di prodotti per l’automazione, l’applicazione Yokis Pro, uno strumento studiato per semplificare la realizzazione degli impianti radio Yokis.

Yokis è una gamma completa di moduli digitali per l’impianto elettrico, in grado di creare semplici sistemi di home automation, che consentono comandi multipli per la gestione centralizzata di tapparelle, luci e altre automazioni. Nel corso degli anni, il catalogo Yokis è stato ampliato con soluzioni per il controllo della casa, progettando prodotti a bassissime emissioni radio, nel rispetto delle persone e di un ambiente sano. L’intero sistema Yokis può essere integrato nell’abitazione tramite moduli filari, radio e ibridi.

Yokis Pro è il risultato di una costante ricerca di soluzioni pratiche e performanti per soddisfare le esigenze dei professionisti del settore; è la chiave per realizzare in modo semplice gli impianti radio. L’interfaccia usb radio Yokey permette all’app Yokis Pro di dialogare con i moduli radio Yokis, agevolando il professionista nella configurazione dell’impianto di domotica direttamente da tablet, in pochi passaggi. In primo luogo, si disegna la mappa dell’appartamento trascinando all’interno i moduli che compongono l’impianto, che l’applicazione ha provveduto ad acquisire in autonomia.

Una volta personalizzati i parametri dei moduli Yokis, l’app Yokis Pro li mette in comunicazione tra loro, creando il Bus Smart radio Yokis, grazie a cui si possono gestire centralizzazioni e scenari. Le impostazioni dell’impianto saranno poi salvate su Yokis Cloud, per futuri interventi ed ampliamenti. Infine, viene generato un report dell’installazione in formato PDF, da consegnare al cliente.

All’utilizzatore di Yokis Pro appariranno subito chiari i vantaggi e i benefici della soluzione Yokis:
1) flessibilità e scalabilità, secondo cui ogni impianto di home automation può essere integrato in tempi successivi, semplicemente riprendendo le impostazioni già salvate sull’app.
2) molteplici soluzioni di configurazione garantite dalla possibilità di installare fino a oltre 1.000 moduli radio in grado di ricevere e ripetere il segnale, grazie al Bus Smart radio Yokis.
3) configurazione guidata, che permette una facile personalizzazione dell’impianto, poiché utilizza modelli che si possono replicare, modificare e implementare in base alle necessità. La facilità di esecuzione del progetto riduce i tempi in misura considerevole.

Il servizio pre e post-vendita Urmet, infine, è un ulteriore plus che incentiva l’adozione delle soluzioni Yokis, concepite per una completa soddisfazione del cliente finale. Un supporto qualificato in grado di proporre soluzioni e relativi schemi per semplificare l’integrazione totale dell’impianto elettrico con altri dispositivi presenti nell’abitazione, come videocitofoni e sistemi antintrusione, a garanzia dei più alti standard di comfort e sicurezza per chi abita la casa.

Daniele Andreasi, Product Manager di Yokis afferma: “I sistemi basati sulla trasmissione radio sono ormai affidabili tanto quanto quelli tradizionali e, data la crescente domanda da parte del cliente finale di soluzioni wireless, dovuta alla riduzione dei loro costi di installazione e minori interventi murari, Yokis soddisfa questo trend del mercato offrendo uno strumento che facilita ancora di più sia la fase di installazione sia quella di verifica.”

www.urmet.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Puoi usare HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*