Giardini d’inverno Milano: la climatizzazione è a cura di Mitsubishi Electric

Giardini d'inverno Milano

 

Giardini d’inverno Milano, contesto residenziale a impatto 0, sul fronte climatizzazione offre soluzioni efficienti a pompe di calore a marchio Climaveneta, dietro cui si cela Mitsubishi Electric

 

 

Nessuna emissione e nessun rumore: la climatizzazione del nuovo contesto residenziale di Milano Giardini d’Inverno in Via G.B. Pirelli, è a cura di Mitsubishi Electric, che attraverso le pompe di calore a marchio Climaveneta contribuisce a rispettare l’efficienza energetica in Classe A+ dell’intero building.

 

Il progetto immobiliare, promosso da China Investment S.p.a, in collaborazione con BNP Paribas Real Estate quale partner commerciale, e firmato dallo studio di architettura Caputo Partnership International, è articolato in tre corpi di fabbrica che ne definiscono il volume; si estende per 15 piani fuori terra (16 con il piano terra) e sei piani interrati, per un totale di circa 13 mila mq commerciali e 91 appartamenti. Le 95 unità offrono diverse soluzioni abitative su varie metrature e sono dotate di terrazze e serre, vero elemento caratterizzante dell’intero progetto.

 

L’edificio residenziale sfodera una forte vocazione green. A livello impiantistico, le residenze possono contare su dotazioni tecnologiche avanzate: fibra ottica, impianto di controllo accessi nelle parti comuni e antintrusione in ciascun appartamento, domotica di Livello 3 in ogni appartamento.

Giardini d'inverno Milano

 

In particolare, l’impianto di climatizzazione è stato progettato all’insegna dell’efficienza energetica e del rispetto ambientale, curato interamente da Mitsubishi Electric: la produzione dei fluidi caldi e freddi avviene grazie a 2 pompe di calore polivalenti condensate ad acqua ERACS2-WQ 1302 e da una pompa di calore per la produzione di acqua calda sanitaria ad altissima temperatura EW-HT /0612, tutte a marchio Climaveneta. Le pompe di calore producono acqua calda e fredda anche simultaneamente, sfruttando il recupero nella produzione di entrambi i liquidi. L’impianto è collegato a sonde geotermiche e gestito dal sistema ClimaPRO, che ne ottimizza il funzionamento, ne monitora i consumi e permette la pianificazione degli interventi di manutenzione.

 

Infine, i fluidi sono distribuiti in ambiente tramite un impianto di riscaldamento e raffrescamento a pavimento combinato con un sistema di ventilazione meccanica controllata. Al fine di garantire un maggiore comfort estivo e un efficace deumidificazione dell’aria, poi, è prevista l’installazionedi ventilconvettori a due tubi, solo freddo. Sono inoltre previsti pannelli fotovoltaici in copertura.

 

Maurizio Del Tenno, Consigliere Delegato di China Investment (la società promotrice del progetto) ha dichiarato: “Abbiamo voluto puntare su una proposta che non si distinguesse solo per bellezza formale e validità costruttiva, ma che sapesse ascoltare anche le esigenze abitative di un pubblico orientato a valori quali innovazione e sensibilità ecologica”.

 

www.giardinidinvernomilano.it