LG partner dell’Università di Bologna con 500 monitor Zero Client

LG monitor Università Bologna

 

L’Università di Bologna sceglie LG per la fornitura di 500 monitor All-in-One Zero Client da utilizzare nelle aule didattiche. Efficienza e funzionalità al servizio degli studenti

 

Sono 500 i monitor Zero Client richiesti a LG per offrire una configurazione da remoto immediata a studenti e personale con la garanzia della massima sicurezza dei dati

 

LG ha soddisfatto pienamente la richiesta da parte dell’Università di Bologna di una fornitura di 500 Monitor, provvedendo a installare modelli all-in-one Zero Client da 24” (24CK550Z) nelle aule dell’ateneo, con l’obiettivo di adottare una console di management per la configurazione immediata, flessibile e da remoto dei dispositivi Zero Client utilizzati da studenti e personale.

 

Nello specifico, il modello 24CK550Z, dotato di un display Full HD (1920×1080 pixel) da 24” con pannello IPS in formato 16:9, sfrutta la console di gestione Teradici per virtualizzare il desktop, consentendo a studenti e personale di accedere con facilità e rapidità a documenti, percorsi formativi e applicazioni disponibili su un server centrale, attraverso le proprie credenziali. Inoltre, questi monitor vengono utilizzati dall’Università di Bologna per lo svolgimento di test ed esami universitari che vengono configurati e distribuiti sui Monitor LG Zero Client da remoto dall’amministratore di sistema, centralizzandone così la gestione.

 

Monitor LG Zero Client: i vantaggi della soluzione All-in-One

Numerosi sono i vantaggi apportati dalla soluzione all-in-one proposta da LG per l’Università di Bologna in termini di ottimizzazione delle risorse disponibili. Innanzitutto viene garantita una migliore efficienza e funzionalità per lo studio, dal momento che la fruizione dei dati è immediata tramite la semplice connessione alla rete di un dispositivo. Anche il delicato tema della sicurezza dei dati trova la giusta soluzione, poiché questi non sono salvati in locale ma sono archiviati nel server dell’istituto, dando la possibilità di accedervi unicamente con le proprie credenziali e inibendo inoltre l’uso di sorgenti esterne così da evitarne utilizzi impropri. Proprio per la capacità di garantire la massima sicurezza, la soluzione Zero Client LG è ideale non solo per il campo dell’istruzione, ma risulta una scelta strategica per tutti gli ambiti in cui la protezione dei dati personali è fondamentale.

 

Infine, questa tipologia di monitor contribuisce a ridurre i costi di manutenzione, sostituzione, reinstallazione e i costi per il personale. La configurazione, infatti, avviene da remoto tramite una console di management gestita dagli amministratori di sistema dell’ente. Questi creano preventivamente dei percorsi prestabiliti con i soli servizi ai quali l’utente può accedere, che quindi visualizzerà solamente i contenuti che gli servono durante la sua sessione di uso del monitor. In ogni momento gli amministratori di sistema possono aggiornare il dispositivo in funzione dell’utilizzo richiesto, in semplicità e sempre da remoto.

 

“Abbiamo apprezzato con entusiasmo la facilità d’uso e di gestione dei Monitor Zero Client LG, scelti nel panorama informatico proprio per la praticità di non dover ricorrere ad altri dispositivi e per la configurazione da remoto” ha dichiarato il Dott. Ruggero Giordano, Responsabile Settore Servizi Informatici per le strutture di Ateneo. “Sin da un primo impiego, il prodotto ha confermato l’affidabilità tipica del marchio LG e in più di due anni di utilizzo non è stato riscontrato alcun problema o malfunzionamento”.

 

https://www.lg.com/it