BTicino a ISE con Works with Legrand: nuove funzioni smart cavalcano l’IoT

BTicino a ISE con Works with Legrand: nuove funzioni smart cavalcano l’IoT

BTicino parteciperà all’ISE, all’interno dello stand del Gruppo Legrand, con il nuovo programma “Works with Legrand”. In anteprima arrivano le nuove funzionalità per Smarther e Classe 300X.

BTicino e Legrand saranno presenti a ISEIntegrated System Europe – dal 6 al 9 febbraio al centro RAI di Amsterdam. Tre le principali novità presentate, che rafforzano la posizione dell’azienda piemontese nel mercato dell’IoT vedremo le nuove funzioni del videocitofono connesso Classe 300 X, che oggi dialoga con altri prodotti smart, e quelle del termostato Smarther, gestibile attraverso i più diffusi assistenti vocali. Queste integrazioni sono solo due esempi d’interoperabilità ottenuti attraverso il nuovo programma Works with Legrand.
Il grande appuntamento di Amsterdam sarà l’occasione per confermare la strategia di BTicino nel campo dell’IoT attraverso Eliot, il suo programma per gli oggetti connessi in ambito residenziale.

L’azienda presenta quest’anno una nuova funzionalità che si apre all’utilizzo con gli assistenti vocali più diffusi. Attraverso l’app Termostat BTicino sarà possibile abilitare anche il controllo vocale con gli assistenti digitali come Google Home e Amazon Alexa. Ad esempio, si potrà impostare i valori di temperatura desiderata o chiedere la temperatura rilevata semplicemente parlando con l’assistente vocale.

Altra grande novità sarà l’integrazione del videocitofono Classe 300X con la serratura intelligente ENTR® Smart Door Lock di Yale (ASSA ABLOY Group) e con le telecamere smart di Samsung Wisenet (Hanwha Group). L’interoperabilità con la serratura e le smart camera consente di gestire anche la porta di casa ed estendere il controllo video dell’abitazione da remoto tramite l’app Door entry, o localmente dal videocitofono.
Le nuove funzioni d’integrazione si inseriscono all’interno del programma internazionale Works with Legrand, un progetto del Gruppo Legrand che consente l’interoperabilità tra i prodotti connessi del gruppo e soluzioni e servizi di terze parti, permettendo all’ecosistema Legrand di essere compatibile con i principali player globali del settore IoT, come Google, Apple, Samsung e Amazon. La piattaforma interoperabile aperta è una componente strategica di Eliot.

Sempre in àmbito residenziale, la gamma di prodotti MyHOME_Up si rinnova con Hometouch, un nuovo touch-screen da 7” in grado di gestire tutte le funzioni di automazione domestica che può essere utilizzato anche come videocitofono. Hometouch può essere gestito anche da remoto con l’app dedicata Door entry.
Nel campo delle applicazioni per il terziario, poi, Legrand e BTicino presenteranno nuove soluzioni per gli smart hotel, in partnership con Samsung, attraverso GRMS (Guest Room Management System) un sistema per migliorare l’esperienza del cliente nella camera d’hotel.
Tutte le funzioni principali della camera, luci, tapparelle e temperatura, potranno così essere gestite dai comandi BTicino o dal telecomando della TV. Le nuove interfacce fanno leva sulla soluzione LYNK HMS (Hospitality Management Solution) di Samsung e sulla competenza del Gruppo Legrand nell’infrastruttura elettrica e digitale degli edifici. Un primo esempio concreto di questa collaborazione riguarda il gruppo alberghiero internazionale Marriott, che ha scelto le soluzioni delle due aziende per progettare la camera d’albergo connessa.

Il Gruppo sarà presente anche attraverso gli altri brand Vantage, Nuvo, Middle Atlantic Products e QMotion.

www.professionisti.bticino.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Puoi usare HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*