Panasonic PT-RZ990: i DLP single-chip fino a 10 mila lumen per i musei

Panasonic PT-RZ990

 

Panasonic presenta la serie di videoproiettori large venue PT-RZ990, composta da modelli laser DLP 1 chip con luminosità fino a 10mila lumen, per un funzionamento 24/7

 

Panasonic ha annunciato una speciale gamma di proiettori laser DLP single-chip, ideali per tutti gli spazi espositivi che necessitano di luminosità e di un livello di flessibilità superiore. I nuovi vpr Panasonic si distinguono sono in grado di operare per molte ore (anche in applicazioni 24/7) senza alcun intervento di manutenzione. La serie PT-RZ990 comprende quattro differenti proiettori, con risoluzione WUXGA e con potenza luminosa fino a 10.000 lm (al centro), che saranno disponibili sul mercato a partire da agosto 2020.

 

 

Tecnologie proprietarie per i PT-RZ990

La serie PT-RZ990 Panasonic può riprodurre immagini coinvolgenti in spazi ampi e molto illuminati, come all’interno di musei e di spazi espositivi. Il loro punto di forza è la tecnologia DLP single-chip associata a specifiche di nuova generazione e a soluzioni esclusive quali la Quartet Colour Harmonizer di Panasonic, che garantisce una qualità colorimetrica di riferimento. Inoltre, l’elevato livello di luminosità e l’elevata affidabilità, fanno della serie Panasonic PT-RZ990 il prodotto di riferimento nel mercato per applicazioni gravose in questi ambienti. Il circuito Quartet Colour Harmonizer è un innovativo sistema ibrido di ruote colore capace di riprodurre colori purissimi e in passato impensabili per questo tipo di tecnologia di proiezione. La serie PT-RZ990 vanta un layout dell’ottica ottimizzato, capace di modulare con precisione l’output della sorgente luminosa secondo specifici requisiti cromatici. Nel caso di presenza di fonti luminose esterne, inoltre, le immagini vengono regolate automaticamente grazie al circuito proprietario System Daylight View 3, tecnologia che assicura un ottimo livello di visibilità indipendentemente dalla luminosità dell’ambiente.

 

 

Panasonic RZ990: controllo e versatilità

I proiettori Panasonic serie PT-RZ990 possono essere controllati e regolati facilmente grazie all’app Smart Projector Control, che offre numerose funzionalità in alternativa al telecomando e tramite collegamento wireless, quali la regolazione dell’obiettivo, la commutazione degli ingressi, il monitoraggio dello stato. A queste regolazioni si aggiunge l’Auto Focus, direttamente dal proprio smartphone.

 

I proiettori RZ990 supportano l’ingresso del segnale in 4K/60p non compresso tramite terminali HDMI o DIGITAL LINK, offrendo un’ampia scelta nelle configurazioni di collegamento. Inoltre, la presenza di terminali DIGITAL LINK HDBase-T e LAN separati consentono di scegliere se veicolare segnali video e controlli attraverso l’interfaccia DIGITAL LINK (per trasmissioni fino a 150mt), oppure se sfruttare l’HDBase-T per i segnali video, lasciando libera la connessione RJ-45 per i controlli via LAN.

 

Nuove possibilità creative

Una gamma di 11 lenti opzionali – con rapporti di proiezione variabili da 0,280:1 a 8,58:1 – apre nuove strade alla creatività dei system integrator. Fra gli obiettivi compatibili per la serie RZ990 vi è l’ET-DLE020, la prima lente ultra short-throw a offset zero, dotato di zoom e spostamento shift verticale e orizzontale per una facile installazione in spazi ristretti.

I tecnici possono creare rapidamente immagini totalmente prive di distorsione, utilizzando la regolazione geometrica integrata con funzione Free Grid Correction, che consente di rimodellare o modificare geometricamente le aree dell’immagine. È inoltre possibile potenziare ulteriormente la funzione Free Grid Correction installando i software opzionali ET-UK20, per ampliare le funzionalità di correzione delle immagini, e CUK10, in grado di abilitare la correzione automatica tramite fotocamera di geometria, edge blending e color matching nelle installazioni in multiproiezione.

 

Proiettori PT-RZ990: affidabilità in condizioni estreme

La serie Panasonic PT-RZ990 è stata progettata per garantire 20.000 ore di funzionamento senza che sia necessario alcun intervento di manutenzione e per assicurare un elevato e costante livello di luminosità e di uniformità del colore, grazie ad un motore ottico con un design studiato per il miglior isolamento da polvere e sporco. La proiezione delle immagini viene mantenuta costante da un circuito di ridondanza che riduce al minimo la perdita di luminosità e di uniformità del colore, nell’improbabile eventualità che un diodo laser si guasti.

Inoltre, per garantire la massima affidabilità in conferenze ed eventi dal vivo, i proiettori possono essere configurati per la commutazione istantanea su un segnale di ingresso di back up, che, in caso di problemi sui segnali video, garantisce un passaggio dalla sorgente principale a quella secondaria assolutamente impercettibile.

 

business.panasonic.it