Panasonic: vediamoci senza problemi

Panasonic: vediamoci senza problemi

Panasonic introduce due nuove centraline per il suo HD Visual Communication: la KX-VC2000 e KX-VC1000 aumentano le opzioni disponibili e confermano l’affidabilità del proprio sistema per videoconferenze

Se ne parla spesso, in ogni ambiente corporate o enterprise, ma allo stesso tempo non si indica mai una piattaforma che rappresenti de facto la soluzione perfetta. Un po’ perché non c’è stato, almeno fino ad ora, un produttore che abbia giocato il ruolo del leader incontrastato; ma soprattutto perché, oggi come oggi, l’obiettivo è raggiungibile in diversi modi e, quando si parla di videoconferenze, è necessario puntare al prodotto che più degli altri rappresenti un elevato indice dei tre fattori prezzo/versatilità/prestazioni.

Avventurandosi nelle installazioni con postazioni multiple, sono veramente importanti i nomi dei produttori chiamati in gioco e tra questi vi è anche Panasonic che grazie al proprio know-how non indifferente in materia di video – si è gettata nella mischia e ha recentemente elaborato il proprio conference system, capace di tenere il passo proprio dei più blasonati modelli concorrenti attualmente sul mercato. Così al KX-VC1600 e KXVC1300 presentati nel 2015 si sono aggiunti da poche settimane anche il KX-VC2000 (nuovo top di gamma) e il KX-VC1000 (che va a porsi alla base della famiglia).

panasonic-kx-vc2000

FINO A 24 SITI

Fermo restando che per entrambe  le nuove macchine la risoluzione massima supportata è il Full HD (1080p a 60fps), la principale differenza tra esse è la possibilità di punti raggiungibili: fino a 24 per la VC2000 e punto-punto per la più piccola VC1000. Già come  lo erano i due modelli intermedi,poi, sia il VC2000 che il VC1000sono conformi agli standard dicompressione video internazionali H.261, H.263 e H.264 e pertantopossono connettersi a sistemi menorecenti, prodotti da altre aziende.

Questa elevata compatibilitàpermette di espandere il sistemagradualmente, pur continuandoa utilizzare le attrezzature divideoconferenza precedentemente acquistate ed utilizzate fino a quel momento, dimostrando una versatilità invidiabile. In combinazione con il NATTraversal Service o il software HD Visual Communication Mobile (HDVC Mobile) di Panasonic, poi, i sistemi basati su centraline KXVC consentono di stabilire comunicazioni visive efficaci senzarestrizioni spaziali o temporali.

Poiché il sistema HDVC puòconnettersi simultaneamente tramite intranet/VPN e Internet, è semplice configurare un sistema di videoconferenza connesso a siti all’interno e all’esterno dell’azienda.

Un’altra caratteristica rilevantedel sistema HDVC è il supporto didoppi flussi di streaming H.239, per trasmettere allo stesso tempo l’immagine della sede di origine e l’immagine di un documento per PC, nonché ricevere sia l’immaginedi un sito remoto, sia quella di undocumento per PC.

Grazie alla funzione del triplo monitor, inoltre, il KX-VC2000 può visualizzare separatamente, su tre schermi differenti, un documento per PC, l’immagine di un sito remoto e  l’immagine dell’ubicazione di origine  ad una risoluzione più che adeguata  (1920×1080).

Sul fronte sonoro,  invece, grazie all’audio full duplex  in formato stereo a banda larga  nell’ambiente si diffonde un suono  chiaro e pulito, con voci cristalline.  L’esclusiva funzionalità Echo  Canceller impedisce disturbi come  l’eco e i fischi prolungati, mentre  non si verificano latenze del segnale  o interruzioni quando due persone  parlano simultaneamente.

GLI ACCESSORI INDISPENSABILI

Si abbinano al sistema Panasonic  due modelli di videocamere con  funzioni Pan-Tilt (rotazione di 100°  in orizzontale e di almeno 20° in  verticale) e risoluzione Full HD: la  GP-VD151 e la GP-VD131 hanno  rispettivamente uno zoom ottico  12x e 3x. Con il video, infine,  viaggia anche l’audio, catturato  dai microfoni KX-VCA002 e KXVCA001  (quest’ultimo dotato di  una tecnologia che gli permette di  riconoscere la provenienza della  voce, migliorando la qualità di  registrazione) e – qualora ce ne fosse  bisogno – anche un cavo prolunga  KX-VCAEX01.

In definitiva, il sistema  HDVC Panasonic con le quattro  centraline assicura comunicazioni  visive efficaci senza restrizioni di  tempo o spazio ed è in grado di  soddisfare una gamma di esigenze  di comunicazione davvero ampia in  diversi settori, senza mai complicare  la vita all’utente e nella passima  semplicità.

NAT TRAVERSAL SERVICE, L’ESCLUSIVA RENDE TUTTO FACILE

panasonic-nat-service

Il NAT Traversal Service è una piattaforma di rete creata esclusivamente per i sistemi HDVC di Panasonic. Può essere impiegata per tenere una videoconferenza tra la propria azienda e altre postazioni remote attraverso internet e permette di stabilire la comunicazione senza complessi settaggi di rete, usando Internet come base d’appoggio economica e affidabile. In dotazione con il sistema viene fornita una chiave di attivazione dimostrativa gratuita.

Utilizzando questa chiave per la registrazione, si ha diritto a usufruire del servizio per tre mesi. In seguito, per continuare a usufruire del NAT Traversal Service, sarà necessario acquistare una chiave di attivazione per posticipare la data di scadenza della funzione di connessione. I vantaggi di questo servizio sono molteplici: innanzitutto maggiore sicurezza per essere al riparo dagli attacchi di hacker (il NAT non ha bisogno di un indirizzo IP Dinamico e non consente chiamate esterne non autorizzate). A seguire, la semplicità d’installazione e configurazione, che evita di doversi avvalere di personale specializzato. Infine, la possibilità di utilizzarlo anche quando si è in viaggio per lavoro.
1. Invio al numero di connessione xxx
2. Numero di connessione per la notifica della chiamata in ingresso xxx
3. Risposta alla chiamata in arrivo
4. Inizio conferenza

I sistemi Panasonic sono distribuiti in Italia da Adeo Group: per maggiori informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato basta chiamare al numero 0461 248211 oppure inviare una mail a info@adeogroup.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Puoi usare HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*