Came PXC2, la centrale antintrusione fino a 212 punti di connessione

Came PXC2

 

La nuova centrale del sistema antintrusione Came PXC2 allunga la mano verso il settore business, grazie alla possibilità di gestione di impianti multipli indipendentemente.

 

Came, azienda leader nell’automazione e nei sistemi di sicurezza, lancia PXC2, una nuova gamma di dispositivi antintrusione che include 3 diversi tipi di centrali con 32, 64 o 212 punti di connessione.

PXC2 è un sistema antintrusione professionale, flessibile, estremamente affidabile e facile da configurare, che consente di gestire fino a 212 punti di connessione per le varie periferiche (rivelatori volumetrici, telecamere, sensori per finestre, ecc.) e sfrutta 3 diverse tecnologie per la connettività remota e la notifica degli eventi (LAN, WiFi e GSM/3G). Con questo nuovo dispositivo l’azienda trevigiana, leader nel settore dell’automazione, allarga al comparto ‘business’ (esercizi commerciali, spazi industriali e ambienti collettivi) l’offerta dei propri dispositivi di sicurezza.

Con i sistemi PXC2 è possibile gestire impianti multipli, organizzando i dispositivi in aree indipendenti: si può cioè decidere di attivare il sistema di allarme per singole aree, come se fossero impianti a sé stanti, e usufruire dei moduli di connettività in comune. La centrale rileva i tentativi di manomissione, come ad esempio il mascheramento dei sensori, e con la funzione “anticoercizione” invia un allarme silenzioso, nel caso in cui l’utente sia costretto a disattivare l’impianto contro la sua volontà. Le nuove centrali PXC2 sono dotate di una tecnologia che abbina a ogni tipologia di allarme generato dal sistema un messaggio vocale, che viene trasmesso a una serie predefinita di numeri telefonici. Questa gamma di prodotti può essere integrata con il sistema domotico ed essere attivata e controllata anche da remoto.

Fino a 212 punti

Sono 3 le principali versioni della centrale CAME in base alla quantità di periferiche associabili.
PXC2-32, studiata per sistemi di piccole dimensioni, è in grado di gestire fino a 32 punti di connessione tra filari e radio, in 4 aree distinte. PXC2-64, negli ambienti di medie dimensioni tiene sotto controllo, in 8 aree distinte, fino a 64 punti di connessione tra filari e radio. La configurazione massima si ha con PXC2-212 che arriva a gestire fino a 212 punti di connessione (di cui 128 radio) in 16 aree distinte.

CAME ha sviluppato le centrali PXC2 con un’attenzione particolare alla connettività. I dispositivi possono sfruttare la rete di casa o dell’azienda (LAN) e interfacciarsi direttamente alla domotica CAME o al Cloud CAME Connect, oppure utilizzare il Wi-Fi tramite uno speciale dongle inserito in una delle porte USB integrate. Le centrali sono in grado di selezionare autonomamente la prima connessione disponibile; pertanto, anche in caso di blackout elettrico o di interruzione delle rete LAN, grazie ad un sistema di fallback, si attiva la modalità GSM/3G che permette una regolare comunicazione a garanzia della continuità del servizio.

Came PXC 2 app

 

Le PXC2 supportano il protocollo Onvif, che consente l’integrazione con telecamere IP TVCC: quando un sensore rileva una condizione di allarme, le telecamere si attivano e vengono archiviati i relativi filmati.

L’app PXC2 SETUP rende possibile una configurazione “semplificata” e consente all’installatore di settare in pochi passi la centrale PXC2-32 in modo facile e veloce.

Attraverso la app CAME Domotic, infine, tutte le centrali PXC2 supportano le notifiche push, che sono organizzate per macro-famiglie al fine di rendere più immediata la verifica degli eventi. Allo stesso modo può essere programmato l’invio delle notifiche via e-mail catalogate per tipologia.

 

www.came.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Puoi usare HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*