Per Epson un CeBIT di grandi novità

Per Epson un CeBIT di grandi novità
Epson PaperLab è il primo sistema che produce carta nuova partendo da quella usata. In mostra anche il vpr laser EB-L25000U, utilizzato nella cerimonia di apertura per il projection mapping.

In anteprima europea Epson ha presentato PaperLab, il primo sistema al mondo per creare carta pronta all’uso direttamente in ufficio. PaperLab è in grado di produrre migliaia di fogli di carta riciclata al giorno, con un processo a secco, a partire da fogli usati e triturati in modo sicuro.
Il nuovo sistema Epson è ideale per le aziende che hanno bisogno sia che le informazioni riservate vengano distrutte in modo sicuro, sia di carta riciclata in modo sostenibile, efficiente e rispettoso dell’ambiente. PaperLab è stata mostrata per la prima volta in Europa al CeBIT, all’interno di una grande esposizione dedicata alle innovative soluzioni della corporation giapponese per l’ambiente di lavoro.

Per l’occasione il Presidente di Epson, Minoru Usui, ha dichiarato: “Sono molto orgoglioso di poter presentare PaperLab, il primo sistema al mondo per creare carta pronta all’uso direttamente in ufficio tramite un processo a secco. PaperLab può produrre migliaia di fogli di carta riciclata ogni giorno a partire da carta usata triturata in modo sicuro. Presentata in Giappone lo scorso anno, abbiamo programmato la vendita in Europa a partire dall’autunno 2018. Il nostro obiettivo è creare un nuovo ecosistema di stampa in ufficio, dove i clienti possono ottenere vantaggi dalle stampanti inkjet ad alta velocità utilizzando la carta riciclata prodotta da PaperLab. Questo sistema è ideale per le aziende che necessitano di distruggere in modo sicuro le informazioni riservate e di carta riciclata prodotta tramite un processo sostenibile. In futuro vedo un mondo in cui si stampa e si ricicla tutta la carta che si desidera. Un giorno spero che potremmo sviluppare PaperLab in tutte le dimensioni e vederla utilizzata in fabbrica, in ufficio e anche a casa.”
Le aziende potranno usare PaperLab per produrre carta di varie misure, spessore e tipologia, dalla carta per l’ufficio ai biglietti da visita e alla carta colorata.
Come parte del suo impegno per la sostenibilità, Epson ha delineato la sua Environmental Vision 2050, ponendosi l’obiettivo di raggiungere una riduzione del 90% delle emissioni di CO2 nel ciclo di vita di tutti i suoi prodotti e servizi entro il 2050.

epson-paperlabOltre a due modelli di stampanti WorkForce Enterprise, poi, l’azienda giapponese ha mostrato anche all’opera – in collaborazione con LANG AG, l’azienda tedesca leader nel noleggio di apparecchiature audio-video – due videoproiettori EB-L25000U (attualmente i proiettori laser da installazione 3LCD più luminosi sul mercato) che sono stati utilizzati in una spettacolare performance di projection mapping che ha occupato parte della cerimonia di apertura di CeBIT 2017. Alla cerimonia erano attesi imprenditori e alti funzionari di governo tra cui la cancelliera tedesca Angela Merkel e il primo ministro giapponese Shinzo Abe. Il Giappone è stato il Paese partner ufficiale per l’edizione 2017.
Il direttore creativo della performance afferma: “Abbiamo scelto i videoproiettori Epson per la loro elevata luminosità e per l’alto contrasto. Grazie alla loro ricca gamma tonale dei colori e dei neri, siamo convinti che siano i videoproiettori ideali per riprodurre fedelmente projection mapping e grafiche computerizzate che nella performance hanno giocato un ruolo importante.”

Durante lo spettacolo, che ha celebrato il meglio della tecnologia giapponese e il forte legame tra il Giappone e il Paese ospitante, i videoproiettori EB-L25000U hanno stupito i partecipanti con la loro luminosità e la riproduzione vivida dei colori. La sensazionale prestazione di projection mapping, che comprendeva un gioco di immagini proiettate su oggetti, tra i quali cubi e braccia dei robot, ha offerto una combinazione mozzafiato di realtà aumentata e mista, che è stata apprezzata da chi ha partecipato alla prestigiosa manifestazione.
L’Epson EB-L25000U non è solo il più luminoso videoproiettore laser 3LCD sul mercato, è anche più piccolo e leggero rispetto ai prodotti della concorrenza. Inoltre, grazie all’unità ottica sigillata e alla ruota al fosforo in materiale inorganico, può essere utilizzato per 20.000 ore senza richiedere interventi di manutenzione, anche in ambienti particolarmente fumosi come sale concerti e teatri.

www.epson.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Puoi usare HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*