Vimar sale a bordo della MSC Seaside, la nave dei record

Vimar sale a bordo della MSC Seaside, la nave dei record

Le Serie Eikon Evo e Plana di Vimar installate a bordo della nuova MSC Seaside, nave da crociera realizzata da Fincantieri con 2100 cabine passeggeri e 750 per l’equipaggio.

Con una stazza di 152.000 tonnellate, una lunghezza di 323 metri, un’altezza di oltre 60 metri, 2.100 cabine passeggeri e 750 per l’equipaggio, MSC Seaside non solo è un gigante dei mari, ma anche una nave da record.

La nuova ammiraglia MSC è stata progettata da Fincantieri e pensata appositamente per gli amanti delle temperature più calde. Sì perché la quattordicesima unità della flotta MSC porterà gli ospiti della compagnia direttamente a Miami, solcando le fluttuanti acque dell’Oceano Atlantico. Per questo motivo la nave è stata dotata di ampi spazi all’aperto, in modo da permettere ai passeggeri di godersi il panorama e, allo stesso tempo, di non perdersi tutte le attività tipiche di un’esperienza di questo tipo. La Seaside è infatti stata concepita per portare al top l’esperienza di viaggio dei passeggeri, offrendo loro qualcosa di unico.

A bordo non potevano quindi mancare il design e la tecnologia Vimar, che con i suoi dispositivi e serie civili impreziosisce i dettagli della grande imbarcazione e consolida la partnership con il cantiere navale. Per valorizzare ulteriormente gli interni delle cabine degli ospiti – il cui stile unico è ispirato agli appartamenti che si affacciano sul litorale di Miami – sono state scelte le linee della serie civile Eikon Evo. Presenti nella versione in alluminio brillante, queste fanno da cornice a tasti, comandi e prese di vario tipo: da quelle tradizionali, fino a quelle per rasoi elettrici presenti nei bagni. Le prese USB da incasso presenti in ogni cabina, ad esempio, sono in grado di erogare una corrente fino a 2,1 A (grazie alla speciale uscita High Power) e permettono di ricaricare anche i dispositivi più potenti – come ad esempio i tablet da 10” – in meno di 6 ore. Questo le rende ideali in un contesto come questo, dove spesso è necessario effettuare il caricamento del dispositivo entro la notte.

Per le aree riservate ai membri dell’equipaggio, invece, gli interior designer hanno scelto la Serie Plana, le cui linee minimal e intramontabili sono una garanzia di longevità. Tasti, prese e comandi in questo caso sono incorniciati da placche in alluminio spazzolato, un materiale che si sposa perfettamente con lo stile moderno degli ambienti.

Per completare una dotazione di prim’ordine – che rende l’impianto elettrico all’avanguardia – Vimar ha fornito anche il sistema di segnalazione delle cabine. Questo controlla da remoto lungo i corridoi lo stato delle stesse, attraverso delle spie luminose a LED, evidenziando le funzioni “do not disturb”, “libera”, “occupata”, “richiesta pulizia cabina”. Allo stesso modo, una serie di comandi serigrafati e personalizzati consente di semplificare la vita a bordo – sia per l’equipaggio che per i passeggeri – rendendo intuitive le principali funzioni dell’impianto elettrico.

Oltre ad una tecnologia all’avanguardia, la MSC Seaside presenta una serie di caratteristiche distintive e innovative rispetto a qualsiasi altra nave: due esclusive passerelle in vetro e un “ponte dei sospiri” a 40 metri di altezza offrono agli ospiti una vista sull’oceano che, prima d’ora, non era mai stata possibile su una nave da crociera. E, ancora, un pontile sul lungomare, il più ampio tra quelli realizzati su una nave, che ruota tutt’intorno allo scafo.

Una crociera sulla MSC Seaside diventa così un’esperienza fuori dal comune che – anche grazie alla gamma di soluzioni tecnologiche Vimar sviluppate per offrire la sistemazione perfetta per ogni tipo di ospite – merita una grande attenzione e, perché no, persino la pianificazione di un viaggio a bordo.

www.vimar.com

Photo©: MSC, Filippi Vinardi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Puoi usare HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*